K3-files

K3 Nickel-Titanium Files

Overview

English German French Spanish Italian Portuguese
1 of 9 next >

Il K3, oltre ai comuni vantaggi degli strumenti in NITI, ne presenta numerosi altri, esclusivi e molto significativi, che possiamo sintetizzare nei seguenti punti chiave:

  1. K3Niti Files-File Tip LabeledAngolo di spoglia positivo;
  2. Angolo dell'elica variabile;
  3. Ampia sezione radiale;
  4. Ampio scarico sulla sezione radiale;
  5. Manico di dimensioni ridotte;
  6. Terza sezione radiale stabilizzatrice;
  7. Diametro variabile del nocciolo;
  8. Codice colori semplificato;
  9. Punta non lavorante.

1. Angolo di spoglia positivo
L'efficienza del taglio degli strumenti dipende prevalentemente dall'angolo di spoglia della parte tagliente dello strumento. L'angolo di spoglia è un particolare parametro geometrico dei taglienti, e lo si ottiene come mostrato nell'esempio di figura sotto.

Il Profile, come molti altri strumenti convenzionali, presenta un angolo di spoglia negativo (fig. 10), col quale non si ottiene un'azione "tagliante" bensì un'azione “raschiante”. La densità e la resilienza ( = non fragilità) della dentina fanno si che essa ben si presti ad un’azione “tagliante”, mentre si comporta male nei confronti della raschiatura, con la quale (angolo di spoglia negativo!) il taglio e lo scorrimento del truciolato dentinale risultano difficoltosi ed inefficienti.

Figura 5: Angolo di spoglia positivo di valore elevato

K3NitiFiles-Figure05
Figura 6: Angolo di spoglia positivo di valore medio-basso

06
Figura 7 : Angolo di spoglia positivo del K3Figura 7: Ângulo Positivo de Corte da K3.
07
1 of 9 next >

Link to Quarterly Promotions

 

SybronEndo

Loading

Start receiving the SybronEndo newsletter.